Quali sono le skills più ricercate? I trend 2018

Tranding - Quali sono le skills più ricercate oggiNelle ultime settimane ho dedicato un po’ di tempo alla lettura di ricerche che hanno visto protagonisti recruiter e specialisti del mondo HR, e ho notato delle “ricorrenze” che possono essere utili a chiunque stia cercando un nuovo lavoro.

Le skills più ricercate nel 2018

L’articolo di oggi mostra quali sono le skills che i selezionatori ricercano più frequentemente, e anche quali sono i tratti di personalità valutati come più interessanti.

#5 Ottimismo

Essere ottimisti, mostrare un atteggiamento positivo aiuta non solo la persona stessa a non auto-sabotarsi, ma contribuisce ad infondere energia al gruppo in cui si lavora. Altamente desiderato dai selezionatori, altamente desiderabile per se stessi.

#4 Etica lavorativa

Possedere una forte etica lavorativa significa essere tenaci, perseveranti, saper portare a termine le attività assegnate.

#3 Collaborazione

I candidati oggi più apprezzati sono capaci di collaborazione. I selezionatori desiderano incontrare qualcuno che sappia lavorare in gruppo; qualcuno che è ha dimostrato di saper remare nella stessa direzione in cui rema il gruppo.

#2 Attitudine (comprovata) al problem solving

Passando dai tratti di personalità alle skills, i selezionatori cercano qualcuno che abbia realmente dimostrato, nel lavoro o nella vita privata, l’attitudine a trovare soluzioni non scontate. Per dirla in un altro modo, qualcuno che mette insieme i pezzi e crea nuove soluzioni.

#1 Apprendere velocemente

Ma la prima considerazione è che cercano qualcuno che impari velocemente. In particolare, i selezionatori sono interessati a chi si approccia senza difficoltà alle nuove tecnologie e sa adattarsi con una certa facilità e immediatezza a situazioni non ordinarie.

Un ultimo consiglio

Quando metti in mostra le tue capacità di (#1) apprendere velocemente, (#2) affrontare situazioni problematiche senza per questo interrompere il lavoro o avere bisogno dell’aiuto di qualcun altro, (#3) saper collaborare con colleghi o superiori, (#4) lavorare sodo o di (#5) mostrare con naturalezza un atteggiamento positivo e ottimista, devi assicurarti che questi elementi siano messi in evidenza non solo durante l’intervista, ma anche nel curriculum, nella cover letter o nel profilo LinkedIn (secondo il metodo che ho precedentemente illustrato in questo articolo).

Sii pragmatico. Pensa in anticipo ad una strategia che ti consenta di mostrare come queste tue capacità o caratteristiche di personalità siano emerse o si siano rafforzate nel corso delle passate esperienze di lavoro o di vita.

Non dimenticare inoltre di leggere questo articolo su come dare avvio al colloquio di lavoro rispondendo in modo adeguato alla domanda: mi parli di lei. Se invece desideri più informazioni sui servizi che offriamo per la preparazione al colloquio di lavoro, scrivi un messaggio spiegandoci i tuoi dubbi e le tue esigenze, oppure dei un’occhiata ai nostri servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *