Logo CVPLUS

Quando il selezionatore domanda: “mi parli di lei”

“Mi parli di lei” è la domanda che apre il colloquio di lavoro. È una semplice domanda esplorativa, che ti offre l’opportunità di fare una prima buona impressione. Ecco come costruire la tua personale risposta.

Feedback sul colloquio: perché è importante e come chiederlo

Chiedere un feedback quando si è stati rifiutati dopo il colloquio di lavoro è un gesto di umiltà e denota una grande volontà da parte del candidato di apprendere e migliorarsi. Un aspetto considerato molto importante nell’ambiente professionale.

Stress interview: cosa aspettarsi e come gestirla

Durante una stress interview, non c’è nessuno sforzo da parte del recruiter per far sentire il candidato a suo agio. Il colloquio di lavoro, in quel caso, diventa una situazione difficile da gestire e, come suggerisce il nome, è stressante per coloro che sostengono il colloquio.

Come assentarsi dal lavoro per un colloquio

Dopo il primo momento di euforia alla chiamata del selezionatore per fissare il colloquio, una delle prime preoccupazioni che avrai sarà: “che cosa dico al mio capo per assentarmi dal lavoro?”. Continua a leggere per sapere come comportarti.

Colloquio di lavoro: domande trabocchetto

Prepararsi per un colloquio di lavoro significa essere pronto a rispondere alle domande più frequenti e anche alle domande più ingannevoli. Quali sono le domande trabocchetto? Come puoi evitare di cadere nella trappola del selezionatore e rispondere efficacemente?

Colloquio di lavoro: domande e risposte

Per sostenere un colloquio di successo, una buona preparazione per rispondere efficacemente alle domande del selezionatore è fondamentale. In questo articolo troverai le domande più frequenti di un colloquio di lavoro, il loro obiettivo e come rispondere.

Domande di un colloquio: quali sono e come rispondere

Durante un colloquio di lavoro, ci sono una varietà di domande che il selezionatore (o la persona con cui sosterrai il colloquio) ti farà.
Il recruiter può indagare diversi aspetti di te brevemente o può essere più portato a concentrarsi su uno di essi.

In qualsiasi caso, le tue risposte dovranno essere mirate e precise per dimostrare che sei un buon match per quel posto di lavoro e per l’azienda.

Esempio di lettera di ringraziamento dopo il colloquio

Inviare una lettera di ringraziamento al selezionatore, dopo aver sostenuto il colloquio, può condizionare fortemente la tua assunzione.
Infatti, può influenzare la decisione del recruiter in caso ci fosse un testa a testa tra te e un altro candidato.

Dopo il colloquio: come comportarsi e quali errori evitare

Dopo il colloquio, la maggior parte dei candidati sono presi dallo stress dell’attesa e dal dubbio su come comportarsi con il selezionatore. È del tutto normale. Il lato positivo è che ci sono diverse strategie per gestire l’attesa nel modo giusto e senza essere sopraffatto dall’ansia e dallo sconforto.