Come chiedere aggiornamenti sull’esito della selezione

Scritto da Paolo Fieni

Se è passato parecchio tempo dal giorno in cui hai sostenuto il tuo colloquio di lavoro e non hai ancora ricevuto una mail o una chiamata da parte del selezionatore, potrebbe essere utile mettersi in contatto con lui/lei per avere aggiornamenti riguardo alla selezione.

La maggior parte dei candidati si trova in difficoltà quando deve decidersi a contattare il selezionatore dopo il colloquio, perché non sa bene se e quando è giusto farlo. In questo articolo vedremo esattamente come devi comportarti.

Una volta conclusa l’intervista di lavoro, infatti, i candidati si aspettano di ricevere un feedback nel giro di poco, e la frustrazione sale con crescere dell’attesa. Tuttavia, devi tenere a mente che il processo di selezione può durare davvero molto tempo.

Il selezionatore, o le persone che conducono i colloqui, devono prima di tutto intervistare i candidati che sono entrati a far parte della “short list”. Il che può richiedere alcune settimane, sia in base alla sua disponibilità di chi conduce le interviste (anche loro hanno più attività e progetti da portare avanti nello stesso momento),  sia a quella dei candidati.

Inoltre, considera gli imprevisti che possono sorgere e che rallentano la selezione: non è infrequente che l’azienda debba gestire un’urgenza , oppure il selezionatore rellenti il lavoro per un cambio di programma. Se poi pensi alla quantità di persone che spesso è coinvolta in una selezione, dovrebbe essere facile capire che variabili e incognite crescono in modo esponenziale, con inevitabile allungamento dei tempi.

Se già non lo hai fatto, ricordati che la migliore soluzione per sperare di tenere sotto controllo il tuo stress è sapere cosa aspettarti. Come? Chiedi sempre al selezionatore, alla fine di ogni colloquio di lavoro, quali saranno le tempistiche della selezione. Non è detto che le rispetterà, ma avrai una stima di quanto potrebbe essere necessario attendere. E ti sarà più facile capire quando è appropriato chiedere aggiornamenti sulla tua candidatura.

INDICE

    Ma prima, chi sono...

    Sono Paolo Fieni, career coach che da oltre 10 anni insegna ai candidati più ambiziosi come si fa carriera.

    Ho un approccio controverso alle HR, perché quello che insegno non si basa su teorie, mode, argomenti di tendenza, ma sui risultati osservati. E sono allergico a tutto ciò che non è concreto, pratico, utilizzabile.

    Sono abituato a lavorare con chi vuole eccellere ed è determinato a migliorare la propria posizione. Se non sei affamato e non pensi di valere, non contattarmi.

      "Ti rivelo il METODO - che insegno da anni ai miei clienti - per RISPONDERE ALLE DOMANDE del colloquio e conquistare il selezionatore"

      Migliora le tue risposte. Ottieni più offerte.

      Quando chiedere aggiornamenti sulla selezione

      Anche se è giusto che un candidato voglia ricevere aggiornamenti riguardo alla sua candidatura per una posizione, è importante farlo al momento più giusto.

      Se, al termine del colloquio, hai domandato al selezionatore quali sarebbero stati i tempi della selezione o quando si sarebbe messo in contatto con te, aspetta che quella data arrivi.

      Se una volta trascorso questo tempo il recruiter non si sarà messo in contatto con te, aspetta un paio di giorni dalla data che ti aveva comunicato prima di inviare la tua mail di richiesta aggiornamenti.

      In caso contrario, se non hai idea di quando il selezionatore potrebbe contattarti, puoi inviare la tua mail una settimana dopo il colloquio di lavoro. Un tempo accettabile è infatti tra la prima e la seconda settimana dopo l’intervista.

      Se la tua paura nel metterti in contatto con il recruiter o l’azienda è quella di risultare un candidato assillante, non preoccuparti. Rispettando i modi e i tempi giusti darai all’azienda un messaggio positivo su di te.

      Inviare una mail per conoscere lo stato della selezione o l’esito del colloquio comunica che sei fortemente interessato alla posizione offerta, che sei attento e determinato. Perciò non esitare!

      Come chiedere aggiornamenti 

      È importante seguire alcune regole e avere il tono giusto nella mail che invierai al selezionatore, in modo che questo lo/la invogli a rispondere più facilmente.

      Devi formulare il tuo messaggio per far capire che sei entusiasta per la possibilità di avere quel ruolo e stai aspettando di conoscere l’esito della selezione.

      Segui queste linee guida per strutturare una mail efficace e persuasiva:

      1. Scegli un oggetto della mail preciso e diretto

      L’oggetto delle mail è fondamentale, condizionerà il fatto che il recruiter leggerà o meno la tua mail. Il selezionatore dev’essere facilmente in grado di associare la tua mail alla tua candidatura e capire le tue intenzioni ancora prima di aver letto il tuo messaggio.

      2. Sii breve

      Nel corpo della tua mail scrivi il tuo messaggio in modo breve e conciso. Il selezionatore non ha voglia ne tempo di leggere una lunga mail piena di dettagli inutili, devi fare in modo che legga il tuo messaggio rapidamente. Per questo, vai dritto al punto senza dilungarti.

      3. Reitera il tuo interesse per la posizione

      Supporta la tua richiesta di aggiornamenti riguardo alla selezione spiegando che quella posizione corrisponde a ciò che stai cercando. Spiega brevemente perché pensi che sia quella giusta per te e che contributo puoi portare all’azienda.

      4. Formula la tua richiesta in modo specifico

      Nel formulare la tua domanda sii specifico, poni una domanda precisa su ciò che vuoi sapere, ad esempio se sei ancora nella lista dei potenziali candidati, oppure puoi chiedere quando riceverai un feedback o in che modo proseguirà la selezione.

      5. Mostrati disponibile

      Nel messaggio che invii al selezionatore, ricordati di mostrarti disponibile e aperto ad un ulteriore incontro, oppure a una chiamata, per chiarire eventuali dubbi sulla tua candidatura. Comunica al recruiter la tua disponibilità.

      6. Sii cortese

      Con il tuo messaggio devi trasmettere professionalità e serietà, per questo è importante che tu mantenga un tono educato. Rivolgiti al selezionatore utilizzando il suo nome e ricordati di ringraziare sempre per il suo tempo e la sua attenzione.

      7. Assicurati di non commettere errori

      Prima di inviare la tua mail assicurati di non aver commesso errori di battitura o errori grammaticali. Ricorda infatti che ogni azione che compi viene valutata per capire se potresti essere il candidato ideale da assumere, perciò presta attenzione a non commettere anche gli errori più banali.

      Ecco un esempio di email per chiedere aggiornamenti sulla selezione

      Oggetto: richiesta aggiornamenti sulla selezione per la posizione di Marketing Manager

      Gentile Signora/Signor **,

      Ho sostenuto il colloquio per la posizione di Marketing Manager (n. di riferimento **) il giorno **. Sono convinto che questa posizione si inserisca perfettamente nel mio percorso di carriera e di poter contribuire, grazie alla mia esperienza, agli obiettivi dell’azienda. Per questo, le chiedo se la mia candidatura è ancora in considerazione.

      Sono disponibile a chiarire eventuali dubbi o domande qualora fosse necessario. Può contattarmi al numero che trova di seguito o direttamente rispondendo a questa mail.

      La ringrazio per l’attenzione e aspetto un cortese riscontro.

      Cordialmente,

      ***

      Errori da non commettere

      Come abbiamo accennato precedentemente, la mail di richiesta aggiornamenti al recruiter ti permette di reiterare il tuo interesse e mostrare la tua professionalità e dedizione.
      Ci sono, però, degli errori da evitare quando ci si mette in contatto con il recruiter. Vediamo i più frequenti:

      Fare pressione al selezionatore: in nessun modo dovrai mostrarti impaziente o comunicare al recruiter che siccome hai altri colloqui o offerte di lavoro vuoi sapere velocemente l’esito della selezione.

      Chiedere aggiornamenti subito dopo il colloquio: è importante che lasci al recruiter e all’azienda il tempo per organizzarsi e prendere le giuste decisioni, per questo non devi scrivere al selezionatore subito dopo il colloquio. È accettabile scrivere in un tempo che va da 1 a 2 settimane dopo il colloquio.

      Bombardare il selezionatore di domande: non commettere l’errore di fare al selezionatore molteplici domande in un unico messaggio. Limitati a una massimo di due domande precise in modo che lui/lei possa darti una risposta altrettanto diretta.

      Fare domande non pertinenti: un altro errore che riguarda le domande da fare è quello di chiedere al selezionatore informazioni che, in questa fase, non sono importanti. Come ad esempio le domande che riguardano gli orari lavorativi, lo stipendio, eccetera. Prima dovrai ricevere l’offerta di lavoro, dopo potrai sciogliere i tuoi dubbi.

      Inviare una mail dopo l’altra: se entro un paio di giorni il selezionatore non ha ancora risposto alla tua mail per richiedere aggiornamenti, non commettere l’errore di inviarne subito un’altra. Lascia al selezionatore il tempo necessario per rispondere, se dopo una settimana dall’invio della tua mail non avrai ancora ricevuto risposta potrai ricontattarlo con una seconda mail.

      In generale ricorda di mantenere un tono cordiale e professionale, evitando di mettere pressione al tuo interlocutore.

      Anche se sei impaziente di avere aggiornamenti sul tuo colloquio e la selezione, cerca di mostrarti tranquillo e rispettoso dei tempi del recruiter e dell’azienda. Non devi dare l’impressione di essere un candidato assillante e disperato, altrimenti non verrai considerato.

      Continua a leggere anche l’articolo sul silenzio del selezionatore dopo il colloquio e come gestirlo.

        (Bonus) Webinar gratuito sul colloquio

        Quante volte, pur sapendo di essere un ottimo candidato (se non addirittura il migliore), il colloquio è andato male e non hai ottenuto alcuna proposta?

        In questo webinar totalmente gratuito ti rivelerò come sostenere interviste di successo per ottenere il lavoro che desideri e raggiungere finalmente la soddisfazione professionale e personale, senza snaturarti, ed evitando di commettere errori fatali dovuti a leggerezze, ingenuità e agitazione.

        Ho perfezionato questo metodo in quasi 10 anni di consulenze di carriera e in 15 anni di selezione. Ad oggi, gli insegnamenti di questo webinar hanno permesso a centinaia di persone di ottenere benefici immediati nella carriera e, di conseguenza, nella vita personale.

        "Ti rivelo il METODO - che insegno da anni ai miei clienti - per RISPONDERE ALLE DOMANDE del colloquio e conquistare il selezionatore"

        Migliora le tue risposte. Ottieni più offerte.


         

          Articoli sul colloquio (migliori)

          Articoli sulle domande del colloquio

          Tutti gli altri articoli sul colloquio

          Lascia un commento

          Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

          Torna su