Colloquio finale: ecco cosa fare a un passo dall’offerta di lavoro

Blog > Colloquio di lavoro > Colloquio finale

Scritto da Paolo Fieni

 

Il colloquio di lavoro finale è l’ultimo step del processo di selezione e la tua ultima occasione di fare una buona impressione e aumentare le tue chance per ottenere la posizione per cui ti sei candidato.

In questo articolo troverai tutte le informazioni che devi conoscere per prepararti a sostenere un perfetto colloquio finale di lavoro: dallo svolgimento e le persone che incontrerai, alle possibili domande che ti verranno fatte e a quelle che rivolgerai tu.

Come si svolge un colloquio finale

In base al livello professionale della posizione richiesta, la tua ultima intervista di lavoro potrebbe essere condotta da un membro (o più membri) della leadership aziendale, o, se si tratta di un’azienda di piccole dimensioni, dall’Amministratore Delegato.

Solo in alcuni casi il colloquio finale viene eseguito dalla stessa persona che ha condotto le interviste precedenti.

In questo ultimo step, potresti incontrare diverse persone impiegate nell’azienda, come i tuoi potenziali colleghi, e trascorrere del tempo a “chiacchierare” con loro e con i tuoi eventuali responsabili.

Non devi sottovalutare il colloquio di lavoro finale. Tutt’altro, dovrai mostrare la stessa professionalità e preparazione che hai avuto nei colloqui precedenti, questa sarà la tua ultima chance per convincere l’azienda che sei la persona giusta da inserire nel team.

INDICE

ISCRIVITI AL CORSO GRATUITO SUL COLLOQUIO
PER PREPARARTI A RISPONDERE ALLE DOMANDE DEL SELEZIONATORE

frecce

ACCEDI ORA

Consigli per il colloquio finale di lavoro

Non dare per scontato che…

Anche se sei orgoglioso di essere arrivato fino a questo punto nel processo di selezione, un errore comune di molti candidati è quello di pensare che il colloquio finale sia solo una formalità: che equivalga ad avere già in tasca la proposta di lavoro.

Non è così.

Durante il colloquio dovrai essere attento, concentrato e professionale senza apparire arrogante, sfacciato o svogliato. Non essere troppo a tuo agio abbassando la guardia, soprattutto se, sia il contesto che i tuoi interlocutori, ti sembrano più informali.

Sostieni questo colloquio con la stessa serietà che hai avuto negli incontri precedenti e continua a presentarti come la scelta migliore per quel posto.

Pensa ai colloqui precedenti

Per prepararti al colloquio finale di lavoro, pensa a ciò di cui hai discusso nei colloqui precedenti e ricorda i dettagli delle conversazioni con il selezionatore o chi ha condotto l’intervista.

Durante quest’ultimo colloquio, il tuo interlocutore potrebbe parlare di un argomento già affrontato e se vedrà che saprai rispondere efficacemente e in modo coerente rispetto a ciò che hai detto in precedenza, si convincerà che sei una persona attenta, che sa ascoltare e ricordare le cose importanti.

Questo esercizio ti permetterà anche di ampliare le tue risposte rispetto a quelle date nei primi colloqui. Se pensi di non aver speso le parole giuste o di non aver risposto in modo esaustivo alle domande che ti sono state fatte, questa è un’ottima opportunità per approfondire e fare precisazioni su tutto ciò di cui vuoi parlare.

Aggiorna le tue informazioni riguardo all’azienda

Arrivati a questo punto, molto probabilmente, avrai raccolto un gran numero di informazioni che riguardano l’azienda.

Tuttavia, è importante che prima del colloquio finale, tu faccia ulteriori ricerche sugli aggiornamenti della compagnia. Ci potrebbe essere stato un evento significativo che ha interessato l’azienda, un problema nel mercato, oppure l’azienda potrebbe aver raggiunto un successo importante proprio qualche giorno prima del tuo colloquio.

È fondamentale che tu rimanga aggiornato per essere preparato a parlare di argomenti in linea con le news dell’azienda e in modo da mostrare tutto il tuo interesse e la tua accortezza.

Porta con te qualche copia del tuo curriculum e altri documenti

Se hai un portfolio del tuo lavoro o dei tuoi progetti non dimenticare di portarlo con te, anche se hai già mostrato il tuo lavoro nei colloqui precedenti.

Potresti avere l’opportunità di mostrare un tuo progetto importante al manager o all’Amministratore Delegato e sorprenderlo positivamente. Questo potrebbe fare la differenza per la tua selezione.

Non dimenticare anche qualche copia del tuo curriculum. Un candidato pronto e preparato è sempre visto di buon occhio nel processo di selezione.

Porta con te la lista delle tue referenze

Assicurati di dare ai tuoi interlocutori, le persone che poi decideranno se assumerti, una lista delle tue referenze con tutti i dati per mettersi in contatto con loro. In questo modo potranno ricevere informazioni su di te e confrontarsi riguardo al tuo lavoro.

In caso non l’avessi già fatto, questo è il momento giusto per contattare le tue referenze per aggiornarli sull’andamento della selezione e informarli sulla possibilità che vengano contattati per te: saranno pronti a supportarti e spendere delle buone parole su di te.

Mantieni il tuo entusiasmo e la tua energia alti

Il colloquio di lavoro finale potrebbe durare più degli altri colloqui: incontrerai più persone, potresti visitare l’azienda, parlerai di svariati argomenti e intratterrai anche conversazioni meno formali.

Per tutta la durata del colloquio, devi assicurarti di mostrare entusiasmo e la giusta carica per far capire che sei emozionato all’idea di lavorare lì.

Non importa quanto sarai stanco, o magari annoiato nel corso del colloquio, ricorda di sorridere e mostrare tutta la tua voglia di entrare a far parte di quel contesto.

Vestiti adeguatamente

Anche se in azienda, i dipendenti e i tuoi datori di lavoro tendono a vestire in modo casual, sicuramente potrai evitare il completo o un vestito formale, ma per nessuna ragione dovrai indossare jeans, t-shirt, e apparire come se stessi uscendo con gli amici.

Per ridurre lo stress del colloquio, prepara il tuo outfit la sera prima del giorno del colloquio. Sapere esattamente come ti vestirai ridurrà la tua ansia e ti permetterà di non perdere tempo la mattina del colloquio.

Ricorda che il tuo look comunica molto: oltre alla tua professionalità, fa capire anche quanto ci tieni a fare una bella impressione per assicurarti il posto di lavoro.

Le possibili domande di un colloquio finale

Tra le domande che possono essere poste durante un colloquio finale di lavoro, le più probabili sono quelle comportamentali o attitudinali.

L’obiettivo di queste domande è capire come ti sei comportato in precedenza in determinate situazioni sul luogo di lavoro. Le tue performance passate suggeriscono ai tuoi interlocutori l’atteggiamento che adotterai in circostanze similari sul nuovo posto di lavoro.

La logica è questa: se hai agito in un certo modo in quella particolare occasione (quando hai dovuto risolvere una disputa, eri sotto stress, hai avuto un problema o un imprevisto…) molto probabilmente, ti comporterai nella stessa maniera in futuro – quando ti troverai, di nuovo, a dover affrontare quell’eventualità.

Le risposte alle domande attitudinali non solo rivelano aspetti della tua personalità e dell’atteggiamento, ma consentono di valutare anche la tua motivazione e la tua determinazione al lavoro.

Per rispondere a queste domande utilizza il metodo STAR (Situation, Task, Action, Results). Ovvero, descrivi la situazione in cui ti sei trovato, parla del compito che dovevi portare a termine, l’azione che hai intrapreso per concludere il tuo lavoro e il risultato che hai conseguito.

Ecco alcuni esempi di queste domande:

  • Mi parli di una situazione in cui ha dovuto gestire un imprevisto? Che cosa ha fatto?
  • Si è mai trovato in disaccordo con un collega/capo/responsabile? Come ha gestito la situazione?
  • Ha partecipato a qualche progetto importante? Qual è stato il suo contributo?
  • In una situazione dove ha diversi lavori da portare a termine, come stabilisce le priorità?
  • Si è mai trovato a dover rispettare una scadenza molto stretta? Che cos’ha fatto?
  • Le è mai capitato di non essere riuscito a raggiungere un obiettivo? Come ha gestito la cosa?

Tra le altre domande, di un colloquio finale, possono esserci quelle che indagano l’idea che ti sei fatto della posizione lavorativa offerta e della cultura aziendale. Ad esempio:

  • Come si aspetti che sia la sua giornata lavorativa?
  • Cosa conta per lei sul luogo di lavoro?

Queste domande hanno lo scopo di comprendere se le tue considerazioni sull’azienda e sul tuo ruolo sono allineate alla realtà. Chi condurrà il colloquio vuole assicurarsi che tu sappia che cosa ci si aspetta da te, se verrai assunto.

Per rispondere a queste domande è importante sfruttare le informazioni che hai raccolto fino ad ora sulla posizione offerta e sull’azienda. Rileggi nuovamente l’annuncio di lavoro, ripassa le note sui tuoi colloqui precedenti, assicurati di sapere quali sono gli obiettivi dell’azienda e di essere consapevole della cultura aziendale.

Rispondi menzionando con entusiasmo le responsabilità che avrai. Mostra di essere impaziente di lavorare nella compagnia.

  • Qual è il suo obiettivo più grande per questa posizione?

Per rispondere a questa domanda, prova a metterti nei panni del tuo capo o responsabile. Il tuo obiettivo finale dovrebbe essere quello di aiutare la compagnia, e il modo in cui lo farai dipende dal ruolo che andrai a ricoprire.

L’obiettivo potrebbe essere quello di aumentare il numero di vendite, di migliorare i processi di produzione, di agevolare il lavoro del tuo capo, di aumentare i profitti, o qualcosa di completamente diverso.

La chiave per rispondere correttamente è mostrare che sei consapevole degli obiettivi aziendali e che non lavorerai solo “per te stesso” ma per portare beneficio alla compagnia.

Altre domande di un colloquio finale di lavoro potrebbero riguardare la tua opinione rispetto al settore o all’industria in cui l’azienda opera.

Ricorda che le compagnie vogliono assumere persone che sono genuinamente interessate al loro business. Per questo, apprezzano candidati che conoscono il settore e si tengono aggiornati sugli sviluppi e le novità che lo riguardano.

Controlla le news più attuali prima di presentarti all’ultimo colloquio. Conosci il prodotto o il servizio dell’azienda e fai il check dei profili social aziendali per vedere se vengono pubblicate delle notizie importanti sulla compagnia.

Ancora una volta, il tuo atteggiamento conta. Mostra entusiasmo e fai domande riguardanti le cose che hai letto.

ISCRIVITI AL CORSO GRATUITO SUL COLLOQUIO
PER PREPARARTI A RISPONDERE ALLE DOMANDE DEL SELEZIONATORE

frecce

ACCEDI ORA

Le domande da fare ad un colloquio finale

Prepara le giuste domande da fare ai tuoi interlocutori. In questa fase, è importante che tu sciolga tutti i tuoi dubbi: ricorda che non è solo l’azienda a prendere una decisione, anche tu devi essere certo di scegliere il posto di lavoro più adeguato alle sue esigenze e necessità.

Tra le domande che puoi fare ci sono:

  • Chi ricopriva in precedenza questa posizione? Perché quella persona è andata via?
  • Può descrivermi come sarebbe la mia giornata o settimana lavorativa tipo?
  • Quali sono gli orari di lavoro e le tue aspettative per gli straordinari?
  • Questo dipartimento collabora con gli altri? In che modo?
  • È prevista formazione per questo ruolo? Di che tipo?
  • Come saranno comunicate aspettative e compiti di questo ruolo?
  • Come misura il successo in questo ruolo?
  • Qual è il suo background? Come è arrivato al suo ruolo attuale?
  • Qual è la data di inizio?
  • Questa posizione prevede dei viaggi? In tal caso, con che frequenza?

Se non avete ancora parlato della retribuzione questo è il momento per farlo. Assicurati di sapere cosa aspettarti a livello di compenso, di saper negoziare senza accontentarti e senza eccedere nelle tue richieste.

In questa fase, è essenziale avere dettagli sul tuo stipendio, i tuoi benefit e i bonus.

È importante che tu sappia quanto valgono le tue capacità facendo ricerche sullo stipendio medio per la tua professione. In questo modo non rischierai di accettare un’offerta più bassa rispetto alla media di mercato.

Se non sei contento di ciò che ti viene proposto, non comunicarlo immediatamente.

Prenditi del tempo per pensare e capire quali sono le tue opzioni: potresti negoziare successivamente una controproposta, o scoprire che i benefit e i bonus sono maggiori che in altri posti, o ancora, potresti valutare l’orario lavorativo e le ferie e scoprire che ti consente di avere un maggior equilibrio tra vita personale e lavorativa.

Fare una buona impressione

Gestire lo stress del colloquio finale

Lo stress fa parte dei giochi quando si sostiene il colloquio finale di lavoro, soprattutto se l’interesse per la posizione offerta è alto.

Una buona preparazione e sapere cosa aspettarti ti aiuterà a ridurre lo stress del colloquio. Prenditi tutto il tempo che hai a disposizione per ripassare le tue note, preparare le tue risposte e le tue domande. Sapere che non verrai colto alla sprovvista ti aiuta a sciogliere i nervi.

Per fare una buona impressione ricorda di arrivare in anticipo all’appuntamento. Cura il tuo look e cerca di avere l’atteggiamento giusto, positivo ed entusiasta. Sorridere ed essere educato, mostrare interesse attraverso le domande e partecipare attivamente alla conversazione ti aiuterà sentirti a tuo agio.

Ricorda che il tuo comportamento e il modo in cui ti poni conta tanto quanto quello che dici a parole.

Follow up di ringraziamento dopo il colloquio di lavoro finale

Dopo il colloquio, invia una mail di ringraziamento a ogni persona che hai incontrato, che ti ha fatto domande e da cui hai avuto informazioni.

Il follow up non è obbligatorio, ma è un’occasione per mostrare la tua professionalità, il tuo interesse e reiterare perché pensi che quella sia la posizione giusta per te.

Cosa fare dopo il colloquio finale?

Non aspettarti di ricevere una chiamata subito dopo il tuo colloquio, e se per qualche giorno non dovessi avere notizie, non allarmarti.

Prendere la decisione giusta su chi assumere non è una scelta facile e richiede il giusto tempo di valutazione: più persone potrebbero essere coinvolte nel processo decisionale, potrebbe esserci qualche imprevisto durante il processo di selezione, o quant’altro.

Se dopo una settimana dal tuo colloquio non dovessi avere notizie, è appropriato inviare una mail alla persona con cui hai sostenuto  il colloquio per chiedere aggiornamenti sulla selezione.

(Bonus) Video-corso gratuito

Quante volte, pur sapendo di essere un ottimo candidato (se non addirittura il migliore), il colloquio è andato male e non hai ottenuto alcuna proposta?

In questo corso totalmente gratuito ti rivelerò come sostenere interviste di successo per ottenere il lavoro che desideri e raggiungere finalmente la soddisfazione professionale e personale, senza snaturarti, ed evitando di commettere errori fatali dovuti a leggerezze, ingenuità e agitazione.

Ho perfezionato questo metodo in quasi 10 anni di consulenze di carriera e in 15 anni di selezione. Ad oggi, gli insegnamenti di questo corso hanno permesso a centinaia di persone di ottenere benefici immediati nella carriera e, di conseguenza, nella vita personale.


ISCRIVITI AL CORSO GRATUITO SUL COLLOQUIO
PER PREPARARTI A RISPONDERE ALLE DOMANDE DEL SELEZIONATORE

frecce

ACCEDI ORA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *