Colloquio: preparati e conosci il tuo interlocutore

blank

Che tu stia cercando un nuovo lavoro, stia partecipando a una negoziazione commerciale o stia conducendo un’intervista per la tua azienda, la capacità di prepararsi adeguatamente e di conoscere chi hai di fronte può fare la differenza tra il successo e il fallimento.

In questo articolo, vogliamo dare risalto a una questione che viene spesso taciuta o sottovalutata: l’importanza di prepararsi in modo completo e di approfondire la comprensione del tuo interlocutore prima di affrontare un colloquio.

Acquisire una marcia in più nelle tue interazioni professionali, e migliorare la tua capacità di comunicare, negoziare e ottenere risultati positivi, passa anche da questo.

    PS: questo articolo fa parte della Guida gratuita al colloquio [2023]

    Indice

      Ma prima, chi sono...

      Sono Paolo Fieni, e da oltre 10 anni insegno ai candidati più ambiziosi come si scrivono CV che ottengono più colloqui, come si affrontano con successo i colloqui di lavoro, e come si fa carriera in modo etico e professionale.

      Se vuoi affrontare con sicurezza granitica ogni tipo di colloquio e di selezionatore, e vuoi smettere di essere penalizzato nonostante ti senta un buon candidato, ti consiglio di guardare subito il mio webinar gratuito in cui rivelo il metodo – che insegno da anni ai candidati più ambiziosi – per rispondere con successo a tutte le domande del colloquio e conquistare il selezionatore.

      Ho un approccio controverso alle HR, perché sono allergico a tutto ciò che non è concreto, pratico, utilizzabile. Quello che insegno non si basa su teorie, mode, argomenti di tendenza, ma sui risultati osservati.

      Sono abituato a lavorare con chi è determinato ad ottenere "di più" e non si piange addosso nei momenti bassi. Se non sei affamato e non pensi di valere, non contattarmi.

      Da sapere: Difficoltà e insuccessi nell’affrontare i selezionatori sembrano insormontabili fino a che non trovi la soluzione. Partecipa ora al mio webinar gratuito sui 3 falsi miti sul colloquio che stanno compromettendo i tuoi colloqui. [clicca qui]


      La regola n.1

      Il successo del colloquio di lavoro, comincia prima del colloquio di lavoro.

      Un colloquio ben preparato e una comprensione approfondita delle tue capacità e dell’azienda aumenteranno significativamente le tue probabilità di ottenere il lavoro desiderato.

      La tua dedizione e preparazione iniziale possono fare la differenza nel distinguerti dagli altri candidati e impressionare il datore di lavoro.

      Da sapere: Per capire come guadagnarti la fiducia del selezionatore e distinguerti dagli altri (senza renderti ridicolo, viscido o poco credibile) devi capire come funziona la sua mente. Partecipa ora al mio webinar gratuito sui 3 falsi miti sul colloquio che stanno compromettendo i tuoi colloqui. [clicca qui]


      Osserva e impara da questo aneddoto

      Partiamo con un aneddoto, che funziona sempre bene. Quando Steve Jobs saliva su palco per presentare un nuovo prodotto, la sua performance era da vera “rock star”. Cosa intendo? Che lo faceva da grande comunicatore.

      Quello che invece molte persone non sanno di lui, forse, è che non era solito improvvisare: preparava ogni sua presentazione con estrema meticolosità. A tal proposito, Bill Gates ricorda di avere incontrato Steve Jobs prima di uno dei più importanti lanci della Apple, e di averlo visto ripetere nei camerini il suo discorso fino allo sfinimento.

      Fu in quel momento che Gates comprese una delle principali differenze tra lui e Jobs, e imparò una lezione importante. Steve Jobs non era solo un “tecnico”, ma si preparava instancabilmente per comunicare con successo, e quando saliva sul palco.. tutto era facile e appropriato.

      Da sapere: L’essere un buon candidato aumenta le tue probabilità di superare il colloquio? No. La verità è che il successo di un candidato non è determinato dalle sue esperienze, competenze o titoli. Partecipa ora al mio webinar gratuito sui 3 falsi miti sul colloquio che stanno compromettendo i tuoi colloqui. [clicca qui]


      I benefici nel colloquio di lavoro

      La stessa cosa vale per il colloquio di lavoro: esserti preparato ti garantisce di avere il controllo della situazione, di sentirti più sicuro, di sciogliere i nervi.

      Prepararti e approfondire la conoscenza del tuo interlocutore (ad esempio studiando l’annuncio di lavoro e i requisiti del candidato ideale, e cercato informazioni sull’azienda) ti consente di presentarti nel modo corretto, usando le parole più appropriate, trasmettendo le informazioni più rilevanti.

      In breve: saprai parlare di te nel modo migliore, senza doverci pensare troppo. A tal proposito non dimenticare di leggere questo articolo su come dare avvio al colloquio di lavoro rispondendo in modo adeguato alla domanda: mi parli di lei.

      Da sapere: Per capire come guadagnarti la fiducia del selezionatore e distinguerti dagli altri (senza renderti ridicolo, viscido o poco credibile) devi capire come funziona la sua mente. Partecipa ora al mio webinar gratuito sui 3 falsi miti sul colloquio che stanno compromettendo i tuoi colloqui. [clicca qui]


        Articoli sul colloquio (migliori)

        Articoli sulle domande del colloquio

        Tutti gli altri articoli sul colloquio

        Lascia un commento

        Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

        Informativa sulla Privacy
        Cvplus.it utilizza cookie necessari (tecnici) per l'uso del sito e dei servizi annessi, e facoltativi (analitici) per finalità di profilazione. Per installare i cookie tecnici, non è necessario il tuo consenso. Con il tuo consenso, invece, potremo personalizzare la tua esperienza di navigazione, misurarne la performance, e migliorare prodotti e servizi. Puoi conferire, rifiutare o selezionare quali cookie di profilazione attivare tramite il pulsante "Gestisci opzioni". Inoltre, puoi modificare il consenso in qualsiasi momento, facendo click sul link "Gestisci il consenso" che si trova nella pagina Cookie Policy.
        Torna in alto